Sport

Cinque uomini e un carrello della spesa: la corsa pazza tra le strade di New York

NEW YORK (Stati Uniti) – Cinque uomini e un carrello della spesa. Una stravagante corsa nella Grande Mela. Si tratta della “Idiotarod” (e già il nome potrebbe dire tutto), una competizione semiseria che si svolge da quattro anni tra le vie di New York City, da Brooklyn a Manhattan, e in cui si sfidano equipaggi composti da cinque corridori e un carrello. Al curioso raduno, sabato scorso, hanno partecipato oltre 500 concorrenti.
SLITTE? NO, CARRELLI – L’evento, partito dall’associazione “Carts of Brooklyn”, ha lo scopo di scimmiottare la più conosciuta “Iditarod”, dieci giorni di gara e oltre 1600 km a bordo degli Sled Dog, ovvero le slitte trainate dagli husky in Alaska. Alla “Idiotarod” di New York invece i cinque concorrenti devono spingere un carrello della spesa (portato da casa) che spesso viene goliardamete modificato.
SFIDA ALLA POLIZIA – La gara si è svolta con -1 gradi di temperatura ed è partita alle due di pomeriggio, da Brooklyn per Williamsburg Bridge. L’arrivo è stato tenuto segreto fino a metà gara, per evitare che la polizia neyworkese bloccasse o addirittura sabotasse il singolare rally, come già successo negli anni scorsi. Ancora prima della partenza il circuito di cinque miglia è stato così modificato da Williamsburg in direzione Manhattan Bridge con l’arrivo nel Queens. I poliziotti questa volta hanno fatto transitare i concorrenti senza intervenire mentre sui marciapiedi della città e per strada centinaia di turisti e i newyorkesi hanno assistito alla bizzarra sfida con i carrelli. Gruppi di ragazzi e ragazze, donne e uomini di ogni età hanno partecipato in massa, dopo essersi iscritti al sito dell’associazione.
COME A NEW ORLEANS – «Sembra di stare al Carnevale di New Orleans», commentano i gestori dei ristoranti del quartiere di Soho, dove è transitata la folla di corridori, riferendosi al famoso e stravagante “Mardi Gras” (martedì grasso) della città della Louisiana. Molti infatti i concorrenti con costumi da Superman, diavoli, da medico, ispirati al personaggio Borat, con unicorni in testa o, anche semplicemente seminudi. Eccentrici pure i nomi delle squadre: «Cobra», «Nausea and Vomiting», «Team DRNK (Deadly Ruthless Ninja Killaz)» o «Lunch Ladies» .
ORIGINALITA’ A TUTTI I COSTI – “Essere il più originale possibile”, una delle poche regole per partecipare. Due gli stop nei checkpoint dove rifocillarsi e far timbrare il biglietto di gara. Al traguardo, oltre alla gloria, il vincitore si è portato a casa anche un premio in denaro. L’edizione 2007 è stata vinta dal team “Colonel Angus” in tre ore e 27 minuti. Premiati infine anche i carrelli più originali.


Corriere.it

Loading...