Cronaca Nera Sesso

Riconosce violentatore dall’alito

Alito fatale per un violentatore del Massachusetts, riconosciuto dalla sua vittima proprio a causa del fiato pesante. Il fatto è avvenuto a Quincy, piccola cittadina Usa, e lo sfortunato protagonista della vicenda è Tuen Lee, 36enne americano gestore di un ristorante di sushi che ha abusato di una sua dipendente a volto coperto.


Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, la donna, che lavorava nel ristorante di Lee, stava andando a dormire quando un uomo con il volto coperto da una maschera da sci le ha puntato un coltello alla gola, l’ha aggredita e violentata.

Accortasi del fiato cattivo del suo molestatore, la vittima ha subito capito che si trattava del suo capo. Sospetti confermati anche dalla prova del Dna, che, dopo la denuncia ha incastrato Tuen Lee e ha dato un volto al violentatore della donna. Arrestato e incarcerato, ora l’uomo dovrà rispondere dei reati di sequestro di persona e violenza carnale aggravata.

http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo243619.shtml

Loading...