PCT (Pronti Contro Termine)

I Pronti Contro Termine (PCT) sono operazioni un cui il cliente acquista dei titoli dalla banca, e contemporaneamente la banca si impegna a riacquistarli ad una determinata scadenza (tipicamente, meno di un anno) ad un prezzo prefissato. La differenza tra il prezzo di vendita ed il prezzo di riacquisto determina il rendimento del PCT: questo rendimento è fisso, dato che sono fissati i due prezzi che lo determinano.


Solitamente, il sottostante è composto da Titoli di Stato o obbligazioni della banca emittente, anche se spesso il cliente che investe in PCT non conosce neppure i titoli “sottostanti”, che sono oggetto dell’operazione, questo perché essendo fissato il prezzo di acquisto e di vendita, non considera necessario preoccuparsene.

Torna al glossario dei termini di finanza

Post collegati nel blog:

[tagpost]pct[/tagpost]

Inserisci un commento