Criminali imbranati

Finge la propria morte perché crede di essere ricercato (ma non è così)


Un uomo ha finto la propria morte perché era convinto di essere ricercato per spaccio di droga, per scoprire circa 20 anni dopo che non era mai stato certificato.

Benni Wint aveva finto la sua morte nel 1989, simulando il suo annegamento: aveva detto a tutti che era andato a fare surf, ma non era più tornato, lasciandosi dietro la fidanzata, l’ex-moglie e la figlia di quattro anni avuta con lei. La polizia aveva trovato la sua auto vicino alla spiaggia, il surf. Nonostante intense ricerca il corpo non fu mai trovato, e alla fine Wint fu dichiarato morto.

wint

Dopo quasi venti anni, la verità è venuta a galla. Wint, che nel frattempo si era fatto una nuova famiglia, è stato fermato in auto dalla polizia per una banalità (la luce della targa malfunzionante) e quando l’agente ha fatto un controllo dei documenti Wint, sentendosi in trappola, ha confessato tutto, raccontando di essere ricercato per spaccio di droga.

Enorme la sua sorpresa quando il poliziotto gli ha detto che contro di lui non c’era né un mandato di arresto né di comparizione. La polizia però lo ha arrestato per guida senza patente, dato che il documento con cui guidava era falsificato.

 

Daily Mail

Hai trovato questa notizia curiosa o divertente? Clicca "Mi Piace"!
A te non costa nulla ed è importante per noi!

   

Fateci vedere che apprezzate i nostri sforzi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
vota su OKNotizie vota su Diggita vota su Fai Informazione del.icio.us
Il divertente libro Le News più strane ora anche in e-book a 1,99euro
QUESTA NOTIZIA VI PIACE E VOLETE RIPORTARLA SUL VOSTRO SITO?
RICORDATEVI DI CITARE
NOTIZIE.DELMONDO.INFO
Grazie!

ARCHIVIO